ERSAF - Ente Regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste Regione Lombardia

Deliberato l'accordo quadro per il "Risanamento del Lago di Varese", addio acque inquinate.

31/01/19

La Giunta Regionale ha stanziato per il prossimo triennio quasi 6 milioni di euro

Con delibera n° XI/1095 del 19 dicembre scorso Regione Lombardia ha promosso l'Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale (AQST) "Risanamento del Lago di Varese" con conseguente costituzione di una segreteria tecnica e di un comitato di coordinamento. Il risanamento, che nel suo sviluppo ricalca il processo del Contratto di Lago, prevede lo stanziamento per un importo massimo di 900.000 euro nel 2019, 1.900.000 euro nel 2020 e 3.000.000 di euro nel 2021, ripartiti su due capitoli di spesa.

Sarà l’occasione di chiudere il cerchio dei lavori fatti in sinergia con il territorio, i comuni del lago e l’associazione dei comuni rivieraschi per il risanamento delle acque inquinate e i problemi ambientali che interessano il lago. 

L'ambito interessato dall'AQST è quello dell'intero bacino del Lago di Varese che interessa, oltre a Regione Lombardia: la provincia di Varese, i comuni lacuali di Azzate, Bardello (che con Besozzo - capofila, Brebbia, Cocquio - Trevisago e Gavirate  ha sottoscritto il protocollo di intesa per l'avvio del processo che porterà alla costituzione del Contratto di Fiume Bardello), Biandronno, Bodio Lomnago, Buguggiate, Cazzago Brabbia, Daverio, Galliate Lombardo, Gavirate, Inarzo e Varese; ARPA Lombardia, ATS Insubria, Ufficio d'ambito di Varese, Gestore del SII (ALFA)

 

Pagine collegate

Ultimo aggiornamento: 01 febbraio 2019
Condividi  
Contatti