ERSAF - Ente Regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste Regione Lombardia

Prima edizione della PedaLambro 2014

Data:  04/04/14

Domenica si tenta l’eroica: un’escursione in bici alla scoperta della valle del Lambro a Milano

“Un grande Parco del Lambro a Milano è possibile”

E’ tempo d’imprese eroiche lungo le rive del Lambro. Domenica i volontari di Legambiente, Parco Media Valle Lambro e Ciclobby, insieme a ERSAF, Comune di Milano e Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano e a quanti vorranno partecipare, tenteranno un’avventura mai provata prima: percorrere in bicicletta i 30 chilometri di territorio che da Monza a San Donato M.se vengono bagnati dal fiume, un tracciato mai pensato per il cicloturismo che si vuole invece promuovere spina dorsale di un grande Parco Lambro metropolitano che unisce il Parco di Monza al Parco Sud Milano. L’escursione in bici si chiama PedaLambro ed è una delle iniziative che si inseriscono nel progetto: “Gli spazi aperti e gli ambiti agro naturalistici, il fiume Lambro, l'area metropolitana milanese esempio di attivazione di Rete Ecologica”, che ha come obiettivo la riqualificazione e il ripristino della funzionalità ecologica della porzione di territorio al confine Est di Milano. Il progetto, portato avanti dai promotori della pedalata, è realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariplo.

“Vogliamo portare i cittadini, le istituzioni e le associazioni – dichiara Elisabetta Parravicini, presidente di ERSAF, capofila del progetto – a vedere di persona il territorio bagnato dal Lambro, con le sue luci e ombre, per toccare con mano quanto vada preservato e migliorato, e vorremmo fare in modo che il fiume non sia più un “retro” di qualcos’altro, permettendo di ristabilire un equilibrio fra il fiume, le aree verdi, la città e chi la abita. Ci sono buoni segnali in questa direzione: tra questi l’approvazione da parte dei comuni di Monza e di Milano dell’ampliamento del Parco Media Valle Lambro, ma anche il progetto di fattibilità per riattivare una rete ecologica fluviale che stiamo sviluppando passo dopo passo, grazie al contributo di Fondazione Cariplo e con la partecipazione di un ampio partenariato, che si arricchisce via via e che colgo l’occasione, ancora una volta, di ringraziare”.

Lo staff del progetto invita dunque tutti gli amanti delle due ruote a trascorrere una domenica un po’ originale, attraversando paesaggi insoliti a due passi da casa, alla scoperta della valle del Lambro. Il programma prevede due biciclettate che, al motto “in bicicletta per sognare un grande Parco Lambro, cuore della rete ecologica regionale”, partiranno di buon mattino viaggiando in senso opposto: una prenderà il via dalla Stazione delle Biciclette presso la metropolitana di San Donato e l’altra dal Teatro Binario 7 di Monza, per ritrovarsi poi tutti insieme al Parco Lambro a Milano verso le 12.30, ospiti della Cascina Molino San Gregorio dove, agli “eroici” partecipanti, verrà offerto un rinfresco finale.

“Ci aspettiamo ora - commenta Barbara Meggetto, direttrice di Legambiente Lombardia - che i comuni di Milano, Monza e tutti gli altri toccati dal fiume sappiano presidiare scelte urbanistiche che permettano di rendere questo collegamento vitale e visibile anche sotto il profilo della fruizione. La prossima sfida, ovviamente, deve essere il risanamento delle acque, e la riuscita dipenderà in gran parte dall'impegno e dagli investimenti dei comuni e dei gestori della rete dei collettori e dei depuratori della Brianza”.

“Il Lambro può e deve essere riscoperto come fiume della città, per la città - conclude Antonio Longo, DASTU Politecnico di Milano -.  Non più periferia interna, non solo fiume negletto che porta allagamenti da cui difendersi ma nuova spina dorsale verde della metropoli dell’Est Milanese. E’ un progetto possibile. Il futuro che immaginiamo in parte esiste già, è la collana di parchi che si sviluppa dal Parco Media Valle del Lambro a San Donato attraverso il Parco Lambro di Milano, i Parchi Rubattino, Forlanini e Monluè e il nuovo parco di Ponte Lambro esito della demolizione dell’ecomostro”.

Hanno collaborato all’organizzazione della PedaLambro:
Ciclobby, Cascina Molino San Gregorio, WWF Sud Milano, Laboratorio di Quartiere di Ponte Lambro, Comitato Vivere in Zona 2, Gruppo di Mobilità Sostenibile Zona 2, Gorla Domani, Associazione Difesa Lambro, Cascina Cavriano e riseria Panigada. Con il patrocinio dei Consigli di Zona 2-3-4, Comuni di Sesto San Giovanni, Monza e San Donato M.se.

L’ufficio stampa Legambiente Lombardia Mario Petitto 02 87386480 - 3939283998.

Scarica (formato PDF - 95KB)

Pagine collegate

Condividi  
Contatti