ERSAF - Ente Regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste Regione Lombardia

TORRENTE SEVESO: AL PIRELLI DI MILANO UN PARTECIPATO INCONTRO CON GLI ATTORI DEL PROGETTO DI SOTTOBACINO DEL CORSO D’ACQUA, STRUMENTO CONCRETO PER LE POLITICHE DA ADOTTARE.

Data:  18/10/17

Parola d’ordine: cambiare ottica sul Seveso. Come? Sottolineando gli aspetti di carattere ambientale del territorio che attraversa e adottando nuovi parametri per il controllo del Seveso stesso partendo dalla qualità delle sue acque e dal rischio. Lo strumento? Il Progetto di Sottobacino del Torrente Seveso. E’ quanto emerso  alla sessione plenaria dei tavoli territoriali del Sottobacino del torrente Seveso che si è tenuta martedì 17 ottobre a Milano - Palazzo Pirelli, convocata dai Contratti di Fiume di Regione Lombardia, un momento operativo utile a illustrare lo stato di avanzamento del progetto stesso.

”Un riferimento unitario per la pianificazione e la programmazione di un territorio in evoluzione e in continuo sviluppo attraverso misure molto concrete” ha ribadito la DG Ambiente di Regione Lombardia,  come quella di diminuire l'intensità del colore delle sue acque.  Altra misura concreta – tra quelle presentate agli oltre 20 enti presenti tra cui il Comune di Milano con l’assessore Marco Granelli garante della collaborazione al Progetto dei settori competenti del Comune – il progetto BrianzaStream di Brianza Acque: è stata avviata da 4 settimane un'attività con voli da drone per la mappatura degli scarichi nel tratto da Lentate sul Seveso  a Varedo;  la vera sfida non è la sola mappatura ma la gestione combinata dei risultati.

Non ci sono altri esempi di Progetto di Sottobacino strutturati come il Seveso sul territorio nazionale: incide sulla pianificazione, senza costituire un nuovo vincolo, ed è utile a rispondere efficacemente alle Direttive Comunitarie. Lo strumento integra e dettaglia sul territorio le misure delle pianificazioni sovraordinate e rappresenta cartograficamente su una stessa carta (la Carta delle Criticità - sarà messa a disposizione sul GeoPortale di Regione Lombardia così da essere informazione utile e integrante nella pianificazione comunale) le criticità territoriali di diversa natura.

In un'altra carta (la Mappa dell'Acqua) le funzioni idrologiche del sottobacino vengono messe in correlazione con le misure per potenziare e migliorare le stesse funzioni idrologiche dove esse sono presenti e proteggerle laddove sono in difficoltà.

Per saperne di più  www.contrattidifiume.it

Team Tecnico dei Contratti di Fiume di Regione Lombardia
ERSAF via Pola 12 - 20124 Milano  0039 02 67404217

cdf@ersaf.lombardia.it

Pagine collegate

Condividi  
Contatti